IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 08.01.2010, prot. n. 37

Programmazione della rete scolastica e dell'offerta formativa.

Com'è noto, ai sensi dell'art. 1, comma 3, del D.P.R. N. 81 del 20 marzo 2009, le disposizioni contenute nel D.P.R. 18 giugno 1998 n. 233, concernenti i criteri generali, i parametri ed i tempi per il dimensionamento della rete scolastica e per la correlata programmazione dell'offerta formativa, restano confermate anche in funzione dei tempi e delle procedure finalizzate all'avvio dell'anno scolastico 2010/2011.

Fermo restando il suaccennato quadro di riferimento, si ritiene di dover sottolineare che il dimensionamento della rete scolastica e l'attività di programmazione dell'offerta formativa, a livello regionale, devono essere in ogni caso compatibili con la consistenza della dotazione organica assegnata a ciascuna Regione in base alla normativa vigente.

La determinazione delle dotazioni organiche complessive costituisce infatti competenza esclusiva dello Stato, come ribadito dalla recente sentenza della Corte Costituzionale n. 200/2009 (punto 34) e come peraltro già previsto dall'art. 138 comma 1°, lett. b) del Decreto legislativo n. 112/1998, che attribuisce alle Regioni la competenza sulla programmazione della rete scolastica "nei limiti delle disponibilità di risorse umane e finanziarie".

Tanto premesso, si comunica che, tenuto conto dei tempi necessari per le successive procedure di mobilità del personale, in vista dell'avvio dell'anno scolastico 2010/2011, le funzioni dell'anagrafe delle scuole (nuove istituzioni, fusioni, soppressioni etc.) saranno tenute aperte sino al 31 gennaio 2010.

Al riguardo si ritiene opportuno evidenziare, con particolare riferimento al secondo ciclo di istruzione, che il riordino dei relativi ordinamenti, tuttora in corso di definizione, non osta alla tempestiva programmazione dell'offerta formativa e della rete scolastica.

Ciò in quanto gli emanandi regolamenti relativi al riordino dei Licei, degli Istituti tecnici e professionali, fissano espressamente i criteri di confluenza tra i vecchi e

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.