Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Prescrizione Garante per la protezione dei dati personali 08.01.2010

Certificati medici: scambio di dati tra Inps e Inpdap - 8 gennaio 2010.

Il garante per la protezione dei dati personali

Nella riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vice presidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti, e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale reggente;

Visto il Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

Vista la comunicazione dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale ai sensi degli artt. 19 e 39 del Codice (prot. n. 0022.17/12/2009.0002098);

Visto l'art. 17 del regolamento n. 1/2007 del 14 dicembre 2007 concernente le procedure interne all'Autorità aventi rilevanza esterna, disponibile sul sito istituzionale www.garanteprivacy.it, doc. web n. 1477480, e pubblicato in G.U. n. 7 del 9 gennaio 2008;

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni formulate dal segretario generale, ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il dott. Giuseppe Fortunato;

PREMESSO

L'Istituto nazionale per la previdenza sociale (Inps) ha comunicato al Garante, ai sensi degli artt. 19, comma 2, e 39, comma 1, lett. a), del Codice, l'esigenza di acquisire presso l'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti pubblici (Inpdap) gli estremi identificativi delle amministrazioni di dipendenza e/o di servizio dei medesimi dipendenti, pur in assenza di un'espressa previsione di legge o di regolamento, al fine di trasmettere alle amministrazioni interessate i certificati medici inviati all'Inps dai medici o dalle strutture sanitarie. Ciò, attraverso un servizio sincrono di cooperazione applicativa da "invocare" utilizzando il codice fiscale del dipendente pubblico.

Secondo quanto rappresentato dall'Inps, l'accesso a tali informazioni sarebbe giustificato dalla necessità di consentire al medesimo Ente previdenziale lo svolgimento delle funzioni istituzionali in materia di controlli sulle assen

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.