IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 20.12.2010, prot. n. 3756

Chiarimenti sulle sperimentazioni per la valutazione delle scuole e la premialità degli insegnanti.

Successivamente alle presentazioni dei due percorsi sperimentali sono pervenute numerose richieste di chiarimento da parte di scuole, dirigenti scolastici e insegnanti. Al fine di poter offrire la più corretta e capillare informazione sulle caratteristiche della sperimentazione, il Ministero si rende disponibile, attraverso propri esperti, a partecipare a riunioni di presentazione presso le scuole che lo richiederanno. Le richieste dovranno pervenire all'Ufficio scolastico regionale competente entro e non oltre il 17 gennaio 2011.

Gli incontri di presentazione saranno effettuati compatibilmente con le risorse disponibili ed entro i tempi previsti per l'adesione. Gli Uffici scolastici regionali concorderanno con le istituzioni scolastiche che ne faranno richiesta il calendario degli incontri.

Inoltre il "Progetto sperimentale per premiare i docenti che si distinguono per un generale apprezzamento all'interno della scuola", proposto alle due città di Torino e di Napoli, è stato al centro di un dibattito serrato nel quale sono emerse una serie di preoccupazioni e informazioni non corrette che è necessario chiarire per una più serena valutazione del percorso proposto. Nel ribadire che comunque il Ministero intende costruire con il coinvolgimento delle scuole le modalità e i criteri per la valutazione, e che questo percorso valorizza l'autonomia della scuola come elemento centrale per lo sviluppo e il riconoscimento della professionalità degli insegnanti, si allega alla presente nota un documento, messo a punto dal Comitato Tecnico Scientifico, che risponde ad alcune delle preoccupazioni più diffuse.

Infine, sono pervenute richieste di allargamento della sperimentazione che però non potranno essere prese tutte in considerazione, sia per garantire che i due percorsi avvengano su un numero contenuto di scuole, sia per garantire la compatibilità con le risorse economiche disponibili. Per venire, comunque, incontro alle richieste pervenute, il "Proget

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.