IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 16.12.2010, prot. n. 11020

Decreto del Ministero dell'Interno 4 giugno 2010 - Modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, previsto all'articolo 9 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, come modificato dall'articolo 1, comma 22, lettera i) della legge n. 94/2009.

L'articolo 9 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, come modificato dall'articolo 1, comma 22, lettera i), della legge n. 94/2009, ha stabilito che "Il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo è subordinato al superamento, da parte del richiedente, di un test di conoscenza della lingua italiana, le cui modalità di svolgimento sono determinate con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca".

Con decreto del 4 giugno 2010, il Ministero dell'Interno, di concerto con questo Ministero, ha definito le modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana (allegato 1). Il decreto contiene disposizioni su: modalità di svolgimento del test di lingua italiana (art. 3); modalità ulteriori per l'accertamento della lingua italiana (art. 4); verifica dell'esito del test ai fini del rilascio del permesso di soggiorno (art. 5), ruolo del prefetto e dei consigli territoriali per l'immigrazione (art. 6).

Questo Ministero ha sottoscritto con il Ministero dell'Interno l'Accordo Quadro 11 novembre 2010 di cui all'allegato 2 per disciplinare la fase di prima applicazione del citato decreto. Con l'Accordo sono state definite modalità condivise di intervento per valorizzare il ruolo delle istituzioni scolastiche sedi dei Centri territoriali permanenti per l'educazione degli adulti in applicazione della procedura prevista dalla norma in oggetto.

In particolare, è stato condiviso un piano integrato di interventi (art. 2) volti, da un lato, ad assicurare le attività necessarie per lo svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana e, dall'altro, ad agevolare l'acquisizione dei livelli di istruzione per l'orientamento civico. Sono stati definiti, altresì, criteri e modalità per l'individuazione delle istituzioni scolastiche sedi dei Centri territoriali permanenti per lo svolgimento del test (artt. 4 e 5) nonché gli impegni di questo Minist

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.