IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 13.12.2010, prot. n. 5140

Rilevazioni sulle scuole statali e non statali - a.s. 2010/2011.

Le Rilevazioni sulle scuole rappresentano il momento di integrazione delle informazioni acquisite con l'Anagrafe degli studenti, il cui aggiornamento per le scuole statali e paritarie si è da poco concluso.

La rilevazione, annuale adempimento previsto dal PSN (RIL PUI 00001/2/3/4), parte per tutti gli ordini di scuola, statali e non statali, il prossimo 16 dicembre e si conclude il 14 gennaio 2011.

I dati vengono acquisiti nell'area SIDI "Rilevazioni - Rilevazioni sulle scuole - Dati Generali (ex Integrative)".

Le istituzioni scolastiche che hanno effettuato l'ultimo aggiornamento dell'Anagrafe Nazionale degli Alunni possono utilizzare un'apposita funzione che consente di precompilare la scheda oggetto della presente rilevazione con i dati già comunicati. A tal fine le scuole avranno cura di verificare direttamente nel SIDI la correttezza delle informazioni presenti in Anagrafe Alunni (ed effettuare l'eventuale integrazione/aggiornamento utilizzando le funzionalità disponibili) che consentirà il corretto caricamento dei dati in automatico.

La funzione "Precompila scheda" è attivabile nella fase di acquisizione dei dati della rilevazione. Utilizzata tale funzione, le scuole sono tenute a verificare la correttezza dei dati elaborati dal "Precompila scheda" e successivamente integrare la scheda con le informazioni aggiuntive richieste.

Si raccomanda di eseguire il salvataggio dei dati immessi al termine di ogni sezione attraverso l'apposito comando "Salva".

Si ricorda che le scuole che utilizzano pacchetti di gestione aggiornati con le nuove funzionalità per le Rilevazioni integrative 2010-2011, possono stampare un'anteprima della scheda, il cui grado di completamento è determinato dalla quantità delle informazioni presenti negli archivi della scuola.

Naturalmente, le scuole che, ai sensi del d. lgs. 76/2005, non erano tenute alla trasmissione dei dati all'Anagrafe degli alunni, dovranno inserire manualmente i dati ri

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.