IperTesto Unico IperTesto Unico

Parere MIUR 28.04.2010, prot. n. 3249

Parere sulle Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento con riferimento ai profili di cui all'art. 2, commi 1 e 3, del regolamento sui percorsi liceali approvato in seconda lettura dal Consiglio dei Ministri in data 4 febbraio 2010.

Formula iniziale

IL CONSIGLIO NAZIONALE DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

Vista la nota prot. n.1960/R.U.U del 16.3.2010 (Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l'Autonomia Scolastica)con la quale è stato richiesto il parere del CNPI in merito all'argomento in oggetto;

Visti gli artt. 24 e 25 del D.L.vo n. 297 del 16.4.1994;

Veduto il documento istruttorio redatto in data 22 aprile 2010 dai Comitati Orizzontali relativi alla Scuola Secondaria Superiore e agli Istituti di Istruzione Artistica;

dopo ampio ed approfondito dibattito;

ESPRIME

Il proprio parere nei seguenti termini:

Premessa

Le "Indicazioni Nazionali" per il sistema dei Licei rappresentano, come si precisa nelle pagine poste a loro "Introduzione", "la declinazione disciplinare del profilo educativo culturale e professionale dello studente a conclusione dei percorsi liceali e si conformano alle scelte operate nel Regolamento relativamente alla tutela dell'autonomia delle istituzioni scolastiche e alla libertà imprescindibile dell'insegnante, il cui unico vincolo è rappresentato appunto dagli obiettivi focalizzati nelle Indicazioni Nazionali, che rappresentano l'unitarietà del sistema di istruzione a livello nazionale".

L'organicità e l'unitarietà del sistema d'istruzione, e di quello liceale in particolare, la flessibilità dei curricoli e la continuità "educativo - formativa" sembrano essere stati pertanto i criteri "guida" delle Indicazioni Nazionali.

Sempre dalla Introduzione, appare infatti che gli obiettivi specifici di apprendimento siano stati selezionati con riguardo sia all'assolvimento dell'obbligo di istruzione sia al superamento della tradizionale configurazione a canne d'organo del secondo ciclo dell'istruzione.

È affidato, invece, agli insegnanti il compito di adeguare l'offerta formativa alle diverse istanze, arricchendola nei contenuti, rimodulando il quadro orar

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.