IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 28.04.2010, prot. n. 3624

Progetto MIUR - WWF Italia "Scuole BioDiverse".

In relazione alle finalità previste dal progetto "Scuole BIODIVERSE" - Prot. n. 12817 del 22 dicembre 2009 - a conclusione dei percorsi educativo-didattici realizzati nel corso del corrente anno scolastico, le Istituzioni scolastiche potranno inviare, solo tramite posta elettronica, a scelta, uno dei seguenti elaborati:

1. UN RACCONTO. Il testo non dovrà superare il limite massimo di 6000 battute, spazi inclusi e potrà essere eventualmente corredato da foto (se di alunni la scuola dovrà fornire la dichiarazione di essere in possesso della liberatoria dei genitori alla pubblicazione) o immagini. Il file dovrà essere in formato word con peso max di 2 mega.

2. UNA LOCANDINA: dal titolo LA BIODIVERSITA' HA BISOGNO DI IDEE - formato A4 (dimensioni 210 x 297 mm); - l'elaborato dovrà rappresentare un messaggio pubblicitario sul tema tramite immagini, slogan, messaggi, disegni. (Se sono presenti foto di alunni, la scuola dovrà allegare la dichiarazione di essere in possesso della liberatoria dei genitori alla pubblicazione). Il file dovrà pervenire in formato .jpg con una risoluzione di almeno 300dpi e una base di 21cm e con peso max di 3 giga.

Nella mail di accompagnamento al file, dovranno essere indicati chiaramente i seguenti dati: il nome dell'Istituto scolastico, la classe, il relativo indirizzo, la mail, il telefono, il nome del dirigente scolastico ed il nome del docente referente.

Il numero massimo di elaborati da inviare è il seguente:

- se al progetto ha aderito solo una classe dell'Istituzione scolastica: un prodotto (a scelta tra racconto o locandina);

- se al progetto hanno aderito più classi dell'Istituzione scolastica: non più di 2 elaborati (a scelta tra racconto o locandina);

- se al progetto hanno aderito più Plessi dell'Istituzione scolastica: non più di 2 elaborati per ordine scolastico (a scelta tra racconto o locandina).

I prodotti dovranno essere inviati congiuntamente entro il 15 luglio 2010

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.