IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 26.04.2010, prot. n. 5078

Fondi Strutturali Europei - Programmazione 2007/2013. Fondo Sociale Europeo (FSE). P.O.N. "Competenze per lo Sviluppo". Piani Integrati di Istituto annualità 2010/2011. Modifiche e integrazioni.

Con riferimento alla Circolare/Avviso n. 3670 del 31/03/2010 ed a quanto in essa contenuto in merito alla presentazione dei Piani Integrati per l'annualità 2010/2011, si sono rese necessarie alcune modifiche ed integrazioni con riguardo ai seguenti punti:

scuole oggetto di razionalizzazione annualità 2010/2011;

a) criteri di selezione, aggiornamento punteggi;

b) obiettivo/Azione G1.

Con riferimento al punto a), si è ritenuto opportuno stabilire che le scuole che subiranno un dimensionamento (perdita di autonomia, aggregazione e/o fusione ecc.) a partire dal 1 settembre 2010 non dovranno presentare il piano integrato a valere sul FSE entro il 28 maggio 2010, come indicato nella circolare n. 3670/2010. Per esse, infatti, si ritiene opportuno effettuare una specifica riapertura dei termini di presentazione dal 1 al 30 settembre 2010 affinché le proposte siano coerenti con i fabbisogni della nuova istituzione scolastica e siano deliberate dai nuovi OO.CC..

Per quanto riguarda il punto b), al fine di garantire un maggiore equilibrio fra i diversi criteri di valutazione i punteggi sono stati così rideterminati:

Criterio Punteggio max
1. piani che prevedono gli interventi destinati alle scuole secondarie del primo ciclo e al biennio delle scuole secondarie del secondo ciclo. 4
2. piani che prevedano interventi formativi con percorsi in lingua madre per gli allievi (C1) o relativi all'asse dei linguaggi (G1) 8
3. piani che prevedano interventi formativi con percorsi in matematica per gli allievi (C1) o relativi all'asse matematico (G1) 8
4. piani provenienti dagli istituti scolastici che presentano maggiore disagio negli apprendimenti di base 4
5. piani che prevedano coerentemente i dispositivi per promuovere le pari opportunità 0,75

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.