IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 05.08.2010, prot. n. 7453

Dirigenti Scolastici - Adeguamento dell'applicazione SIDI al C.C.N.L. /2010 Area V della dirigenza scolastica.

A seguito della sottoscrizione definitiva, in data 15 Luglio 2010, del nuovo C.C.N.L. relativo all'area V della dirigenza scolastica, sono state apportate alcune modifiche all'applicativo SIDI di gestione dei Dirigenti Scolastici, in modo da adeguare le diverse funzionalità alle disposizioni dell'attuale normativa.

In sede di inserimento/modifica di un incarico, pertanto, con riferimento all'anno scolastico 2010-2011 e successivi, si è provveduto a:

• rimuovere il controllo bloccante relativo al settore formativo di appartenenza del Dirigente Scolastico rispetto a quello dell'istituzione scolastica;

• creare un nuovo controllo per garantire che su una istituzione scolastica sia inserito un solo incarico nominale.

Per ampliare e perfezionare il supporto fornito dall'applicazione agli utenti, sono stati, inoltre, realizzati i seguenti interventi nell'ambito della reportistica disponibile dalla responsabilità "Gestione Organici USR":

• creazione di due nuovi report:

- elenco degli incarichi chiusi a seguito dell'aggiornamento dell'anagrafe delle scuole;

- elenco dei Dirigenti Scolastici che a sistema risultano avere un incarico nominale, ma per i quali non risulta inserita alcuna posizione di stato, comando e/o utilizzazione a giustificazione della suddetta tipologia di incarico;

• implementazione di una nuova procedura che consente contestualmente, con una unica transazione, di inserire i parametri necessari alla generazione del report e di visualizzare i file di stampa per le seguenti stampe:

- elenco degli incarichi nominali non acquisiti,

- elenco dei Dirigenti Scolastici in servizio,

- elenco delle istituzioni scolastiche sedi di dirigenza,

- elenco delle istituzioni scolastiche con incarico nominale.

Infine, per quanto concerne l'inserimento a sistema del primo incarico per un neo Dirigente Scolastico, è stata realizzata una nuova funzione che consent

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.