Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota Pubblica Istruzione 28.01.2008, prot. n. 1476

A.S. 2007 / 2008 - Corresponsione delle indennità di maternità fuori nomina al personale supplente breve di cui al decreto legge n. 147 del 7/9/2007, come modificato dalla Legge 25 ottobre 2007, n. 176.

Si fa seguito alla Nota n. 1977 del 12/10/2007 riguardo la corresponsione del trattamento di indennità, ai sensi dell'articolo 24 del decreto legislativo n. 151/01, al personale collocato in astensione obbligatoria. La disposizione normativa richiamata in oggetto stabilisce, all'articolo 2, che, a decorrere dall'anno scolastico 2007/2008, il Ministero dell'Economia e delle Finanze effettuerà, per il personale di cui sopra, anche il pagamento delle indennità di maternità spettanti.

Ciò premesso, nell'attesa che sia approntata sul sistema informativo (SIDI) una procedura specifica per la gestione di questa fattispecie, si forniscono le seguenti prime istruzioni operative.

Sino alla predisposizione di procedure informatiche ad hoc, il dirigente scolastico deve emanare il provvedimento di attribuzione del trattamento di indennità, il cui presupposto è il contratto individuale di lavoro per un servizio prestato presso la stessa scuola, terminato durante l'astensione obbligatoria o entro 60 giorni dall'inizio del periodo di astensione. Le comunicazioni potranno essere predisposte utilizzando all'uopo il modello in allegato e dovranno essere mantenute agli atti della scuola.

Le domande per la corresponsione dell'indennità devono pervenire all'ultima scuola di servizio, che deve predisporre il decreto secondo lo schema allegato, per il totale delle ore di servizio prestate, anche se in più scuole (in caso di più contratti contemporanei).

Al solo fine della trasmissione al Ministero dell'Economia e delle Finanze, dei dati riguardanti il trattamento di indennità necessari per l'attivazione del pagamento, la scuola deve utilizzare le funzioni del sistema informativo relative ai contratti di supplenza ex art. 40, seguendo esclusivamente le istruzioni reperibili nella nota tecnica allegata alla presente e in particolare dando la massima attenzione all'utilizzo del codice di identificazione da anteporre al protocollo in sede di registrazione. È molt

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.