Si informa che l’ufficio Tecnodid resterà chiuso nel periodo estivo dal 05/08 al 21/08. Le attività riprenderanno regolarmente a partire da lunedì 22 agosto.

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota Pubblica Istruzione 09.02.2007, prot. n. 446

Riorganizzazione dei servizi di connettività delle istituzioni scolastiche.

Come è noto, l'Amministrazione si è fatta carico di dotare le istituzioni scolastiche di un collegamento telematico che garantisse l'accesso ai servizi offerti dal sistema informativo, stipulando negli anni i relativi contratti con i fornitori dei servizi di rete. Questa gestione contrattuale, di tipo centralizzato, si rendeva necessaria in quanto i servizi offerti dal sistema informativo imponevano che l'accesso da parte delle scuole avvenisse attraverso connessioni "blindate", limitate esclusivamente alle funzioni del sistema informativo SIMPI, costituendo così una rete privata non esposta su Internet. La soluzione adottata ha quindi favorito un primo importante decentramento di compiti alle istituzioni scolastiche, nell'ambito dei più importanti procedimenti amministrativi automatizzati.

Già dal 2003, al fine di estendere la fruibilità dei servizi offerti dal sistema informativo, rimuovendo tutti i vincoli imposti dall'architettura di rete esistente, le modalità di accesso sono state innovate prevedendo la possibilità, per le scuole, di connettersi al sistema attraverso un qualsiasi collegamento Internet.

Anche in questo caso, per accompagnare questo processo di cambiamento tecnico organizzativo, l'Amministrazione ha continuato ad assicurare i servizi di connettività stipulando un apposito contratto con la società PAthNet (gruppo Telecom Italia) nell'ambito dei servizi di trasporto erogati dalla Rete Unitaria delle Pubbliche Amministrazioni (RUPA). Tale contratto ha previsto la fornitura, ad ogni istituzione scolastica, di un collegamento Internet di tipo ADSL nelle zone raggiunte da tale tecnologia, o di tipo ISDN in alternativa.

L'esercizio contrattuale ha evidenziato, nel corso di questi anni, che la scelta di un contratto unico relativo a circa 11.000 istituzioni scolastiche comporta una serie di problematiche di tipo funzionale, tecnico e gestionale di seguito riassunte.

• L'elevato numero di accessi non facilita una gesti

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.