Si informa che l’ufficio Tecnodid resterà chiuso nel periodo estivo dal 05/08 al 21/08. Le attività riprenderanno regolarmente a partire da lunedì 22 agosto.

IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare INPDAP 24.12.2004, n. 69

Prosecuzione del rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici oltre i limiti di età per il collocamento a riposo. Articolo 1- quater del decreto legge 28 maggio 2004, n.136 convertito, con modificazioni, nella legge 27 luglio 2004, n. 186.

1. Premessa

Nella Gazzetta Ufficiale 28 luglio 2004 n. 175 è stata pubblicata la legge in oggetto con la quale è stato convertito il decreto legge 28 maggio 2004, n. 136, recante "disposizioni urgenti per garantire la funzionalità di taluni settori della pubblica amministrazione".

In sede di conversione è stato, tra l'altro, inserito l'articolo 1-quater che aggiunge ulteriori periodi al comma 1 dell'articolo 16 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 503, prevedendo la facoltà di richiedere il trattenimento in servizio fino al compimento del settantesimo anno di età, senza obbligo di pagamento dei contributi pensionistici da parte dell'ente datore di lavoro.

Con la presente Circolare si intendono fornire le prime istruzioni operative derivanti dall'applicazione della normativa in oggetto, con riferimento ai riflessi pensionistici.

2. Destinatari

La facoltà di richiedere il trattenimento in esame può essere esercitata da tutti i dipendenti delle amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2 del Dlgs 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ad eccezione, per espressa previsione legislativa, degli appartenenti alla carriera diplomatica e prefettizia, del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia ad ordinamento militare e ad ordinamento civile, e del personale del Corpo nazione dei vigili del fuoco.

Dal tenore letterale del riformulato comma 1 dell'articolo 16 del d.lgs n. 503/1992 potrebbe sembrare che destinatari del trattenimento fino al 70° anno di età siano esclusivamente i dipendenti di pubbliche amministrazioni che abbiano già richiesto di permanere in servizio per un biennio oltre il limite di età, per essi previsti in virtù del citato articolo 16.

Preliminarmente occorre precisare che tale limite era implicitamente individuato nei 65 anni di età dal momento che nella formulazione letterale del comma 1, articolo 16, i destinatari del trattenimento in servizio per un b

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.