Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 14.03.2003

Nota tecnica flussi finanziari delle istituzioni scolastiche.

1. La trasmissione dei dati: riferimenti normativi

Il regolamento sulla gestione amministrativo contabile delle scuole (D.I. del febbraio 2001 n. 44) stabilisce che gli Uffici scolastici regionali rilevino "notizie e dati" relativi sia agli aspetti finanziari delle attività svolte dalle istituzioni scolastiche sia al conto consuntivo.

Il Servizio per gli affari economico-finanziari ha stabilito - con la circolare n. 30 14 marzo 2003 - che le scuole trasmettano al Sistema Informativo tali dati mensilmente via telematica in modo che gli Uffici scolastici regionali possano effettuare il monitoraggio dei flussi finanziari.

Allo scopo di razionalizzare tali operazioni, il Servizio per l'automazione informatica l'innovazione tecnologica ha realizzato una soluzione tecnica che riduce al minimo i di lavoro delle scuole; la soluzione consente inoltre agli Uffici scolastici regionali di seguire la raccolta dei dati e di svolgere un ruolo di riferimento per le istituzioni scolastiche.

2. La soluzione tecnica del MIUR

Le risultanze della sperimentazione effettuata a partire da aprile 2002 con le scuole delle regioni Piemonte, Lazio e Puglia hanno fornito al Ministero elementi utili per mettere punto la soluzione tecnica a suo tempo predisposta per la raccolta dei dati contabili delle scuole.

Le scuole, attraverso il Sistema informativo, trasmettono i dati contabili secondo standard ufficiale (il tracciato record è pubblicato sui siti intranet e internet del Ministero allegati alla circolare 14 marzo 2003, n. 30) ad un punto di raccolta centralizzato attraverso il quale il Ministero, gli Uffici scolastici regionali con le loro articolazioni territoriali possono consultare le informazioni di competenza.

3. Fasi procedurali

Di seguito sono illustrate le fasi del processo di raccolta, sono poi elencate le attività che gli uffici dell'amministrazione centrale e periferica e le istituzioni scolastiche potrebbe

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.