Si informa che l’ufficio Tecnodid resterà chiuso nel periodo estivo dal 05/08 al 21/08. Le attività riprenderanno regolarmente a partire da lunedì 22 agosto.

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 12.11.2002, prot. n. 2725

Attuazione dell'obbligo formativo - Piano di riparto delle risorse e.f. 2002.

Con direttiva n. 53/02 sono stati destinati all'attuazione dell'Obbligo Formativo 30 milioni di euro tratti dai fondi stanziati dalla legge n. 440/97, che si aggiungono ai 201,419 milioni di euro assegnati alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dal Ministero del Lavoro oltre alle eventuali ulteriori risorse destinate allo scopo dalle Regioni.

Il 90% della predetta cifra, pari a euro 27 milioni, è destinato agli uffici scolastici regionali secondo la ripartizione contenuta nell' unito decreto , adottato di concerto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Il rimanente 10% è destinato, a sostenere iniziative nazionali, che verranno successivamente comunicate alle SS.LL. dalla competente Direzione generale di questo Dipartimento. Le risorse per l'attuazione dell'Obbligo Formativo assegnate a ciascuna Direzione generale sono destinate, come per il decorso anno, per la realizzazione di iniziative volte a prevenire e a contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e formativa e delle altre misure previste in applicazione del DPR n. 257/2000.

Tenuto conto della diversa provenienza delle risorse finanziarie che concorrono a sostenere gli interventi destinati all'attuazione dell'Obbligo formativo, è molto importante che le SS.LL. raggiungano le necessarie intese con le Regioni o gli Enti Locali da esse delegati per definire un piano complessivo degli interventi, che ottimizzi l'impiego delle risorse disponibili sul territorio.

Gli interventi previsti dal piano devono comprendere anche le misure idonee a favorire una scelta consapevole dei giovani e delle loro famiglie in modo da offrire agli stessi la conoscenza delle diverse opportunità formative (scuola, formazione professionale e apprendistato) presenti sul territorio, che possano meglio rispondere alle loro inclinazioni ed attitudini. A questo f

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.