IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MURST 29.11.1999, n. 286

Progetto AUTOSAT (A.S.) Formazione a distanza per l'autonomia - Convenzione M.P.I. R.A.I. - A.S. 1999/2000.

Nell'ambito della Convenzione M.P.I.-R.A.I., nel corso dell'anno scolastico 1999/2000, verranno effettuate 30 trasmissioni televisive in diretta, finalizzate ad una prima formazione sugli aspetti più rilevanti dell'autonomia scolastica, sui temi indicati nell'allegato A.

Sugli stessi temi verranno offerte occasioni di interazione (Internet - videoconferenze) e di approfondimento individuale (video, CD-Rom).

In tal modo si attua una modalità di aggiornamento a distanza in grado di fruire di tutti gli strumenti messi a disposizione dalle nuove tecnologie rivolgendo una particolare attenzione alla partecipazione dei corsisti. In particolare verranno utilizzate le antenne paraboliche installate in oltre 3000 scuole nell'ambito del programma di sviluppo delle tecnologie didattiche.

Il progetto formativo, oltre ai prodotti originali, utilizzerà anche i materiali già realizzati nell'ambito anche di altre esperienze condotte dal M.P.I. negli ultimi anni e, in particolare, dei progetti "La scuola si aggiorna" "La scuola che cambia" e il progetto "Pico".

Il progetto AUTOSAT verrà attuato attraverso la fruizione delle trasmissioni digitali RAI3-SAT, presso strutture di servizio destinate ad ospitare gruppi di corsisti (capi d'istituto, docenti, personale ATA) ciascuno dei quali in numero non superiore a 50 provenienti dalle diverse scuole del territorio.

Per dare concreto sviluppo al percorso di formazione, i capi d'Istituto ospitanti, presso cui sono installate le antenne, fungeranno da direttori del corso con nomina dei Provveditori.

Essi invieranno il calendario degli incontri con i corsisti, sia per la visione delle trasmissioni in diretta e per le interazioni su Internet, sia per la fruizione delle cassette e dei CD, ai Nuclei territoriali di supporto tecnico-amministrativo all'autonomia scolastica, i quali, nell'ambito delle loro funzioni di regia sul territorio, concernenti anche la formazione, cureranno il raccordo dell'asco

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.