IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MURST 24.11.1999, n. D13/712

Personale supplente breve e saltuario. Applicazione del C.C.N.L. 26 maggio 1999..

Nel supplemento ordinario alla "Gazzetta Ufficiale" n. 133 del 9 giugno 1999 è stato pubblicato il C.C.N.L., sottoscritto il 26 maggio 1999, relativo al quadriennio normativo 1998 - 2001 ed al biennio economico 1998 - 1999 del personale del comparto "Scuola".

L'art. 40 di detto contratto stabilisce che gli stipendi derivanti dall'art. 1 del CCNL stipulato in data 17.4.96 sono incrementati degli importi mensili lordi, per tredici mensilità, indicati nelle tabb. D1 e D2, alle decorrenze fissate rispettivamente dall'1.11.1998 e dall'1.6.1999.

I miglioramenti retributivi di cui trattasi spettano anche al personale assunto per supplenza breve e saltuaria nel corso dell'anno scolastico 1998/1999, in relazione ala collocazione temporale del relativo contratto, secondo le seguenti indicazioni.

Si precisa preliminarmente che i benefici economici in questione non competono al personale il cui rapporto di lavoro è cessato definitivamente anteriormente al 1.11.1998.

Per quanto riguarda il personale il cui rapporto di lavoro:

• è iniziato precedentemente al 1° novembre 1998 e cessato successivamente al 1° giugno 1999 il miglioramento retributivo va concesso nel periodo dal 1° novembre 1998 al 31 maggio 1999 nelle misure mensili lorde previste dalla tabella D1 per le posizioni stipendiali iniziali attribuite in corrispondenza alla categoria di appartenenza degli interessati e nel periodo dal 1° giugno 1999 sino alla data di scadenza del contratto considerando anche gli importi mensili lordi della tabelle D2 per le stesse posizioni stipendiali.

La tredicesima spettante è liquidata secondo i miglioramenti contrattuali riconosciuti in ciascun anno. Tale criterio va tenuto presente anche nel caso di servizio iniziato dal 1° novembre 1998 e concluso in data successiva al 31 maggio 1999.

• è iniziato dal 1° novembre 1998 e cessato anteriormente al 1° giugno 1999 il beneficio contrattuale deve essere riconosciuto nelle misure

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.