IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare INPDAP 01.10.1996, n. 56

_.

Il Consiglio di Amministrazione dell'Istituto nella seduta del 17/7/96, ha deliberato alcune modifiche agli attuali criteri erogativi dei prestiti pluriennali semplificando, nel contempo, in alcuni casi, la documentazione comprovante le situazioni rappresentate.

Si trasmettono, in allegato, i nuovi criteri erogativi con l'indicazione per ognuno di essi della documentazione necessaria per la favorevole istruttoria delle domande unitamente ad una nota esplicativa ove si evidenziano le principali innovazioni apportate fornendo, nel contempo, alcune precisazioni sulla documentazione richiesta.

Gli Enti interessati sono invitati, pertanto, al fine di evitare infondate aspettative negli interessati e consentire una sollecita evasione delle richieste, a verificare, prima dell'invio delle domande, il possesso da parte dei richiedenti il prestito dei requisiti previsti dagli artt. 6 e 7 del T.U. 180 del 5/1/50, la rispondenza delle motivazioni addotte con quelle riportate nei criteri erogativi, nonché la regolarità e la completezza della documentazione richiesta per ciascuna motivazione.

Si precisa, inoltre, che le domande redatte sugli appositi modelli, disponibili presso i locali Uffici INPDAP, devono essere trasmesse, complete in ogni loro parte, alla Direzione Provinciale INPDAP competente per territorio entro 10 giorni dalla data di presentazione con regolare lettera di trasmissione.

Tutta la documentazione richiesta dai criteri erogativi, a giustificazione della motivazione addotta, è esente dall'imposta di bollo.

Per la documentazione in copia conforme all'originale, si ritiene valida anche la "conformità" attestata dal Capo dell'Ufficio dell'Amministrazione di appartenenza o dai funzionari responsabili dei competenti Uffici INPDAP.

Si ritiene opportuno infine, richiamare l'attenzione dei legali rappresentanti degli Enti interessati sugli obblighi assunti con la sottoscrizione della seconda parte dei modelli di domanda di p

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.