IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MPI 07.11.1996, n. 689

Periodo di prova dei direttori didattici di nuova nomina: iniziative di formazione.

1. Premessa

Con l'avvio del corrente anno scolastico i direttori didattici vincitori del concorso bandito con D.M. 18.7.1995 hanno assunto servizio nelle rispettive sedi e, quindi, a termini dell'art. 35 del C.C.N.L., "sono tenuti alla frequenza di corsi di formazione e delle altre iniziative appositamente promosse dall'Amministrazione", finalizzate al superamento del periodo di prova.

La Direzione generale dell'istruzione elementare intende adempiere la prescrizione contrattuale con un progetto di significativa valenza, finalizzato ad assecondare, per quanto possibile, l'assunzione dei nuovi compiti da parte dei direttori didattici di nuova nomina.

Fondamento del progetto è la consapevolezza della funzione basilare che il dirigente scolastico assolve nel quadro di un sistema scolastico ampiamente rinnovato e della necessità che l'Amministrazione debba svolgere un ruolo attivo di compartecipazione nel percorso formativo del dirigente scolastico, soprattutto nella fase iniziale.

Il sistema scolastico tende sempre più a caratterizzarsi quale organizzazione complessa di servizi per rispondere adeguatamente alla domanda formativa della comunità e quindi richiede al dirigente scolastico, oltre ad una approfondita cultura di base e ad una forte capacità di analisi, un'ampia padronanza di risorse e strumenti ed una sicura capacità di gestione. In tale prospettiva il progetto messo a punto dalla Direzione generale individua due grandi ambiti di ricerca e di approfondimento:

• quello dei futuri scenari educativi, che la scuola è tenuta a prefigurare per tentare di conservare ed innovare garantendo qualità ed efficacia;

• quello dei mutamenti del quadro istituzionale e normativo, che inducono alla ricerca di nuove strategie di gestione fondate su spazi sempre più ampi di autonomia e su dirette responsabilità decisionali.

Per far fronte alle esigenze che derivano dai complessi problemi accennati, che certamente cost

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.