Resta in contatto con noi!

Tecnodid continua ad assicurare informazione e supporto operativo per gli utenti del settore scolastico.
Ricordiamo che è possibile contattarci telefonicamente al numero 081.44.19.22 dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 o attraverso il nostro indirizzo email: ordini@tecnodid.it. Le spedizioni dei libri si effettuano con cadenza settimanale in tutta Italia.

IperTesto Unico IperTesto Unico

Decreto legislativo 19.03.1996, n. 242

Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, recante attuazione di direttive comunitarie riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro. (G.U. 06.05.1996, n. 104 - S.O.)

Art. 6 - Servizio di prevenzione e protezione

1. L'art. 8, comma 4 del decreto legislativo n. 626/1994, è sostituito dal seguente:"4. Salvo quanto previsto dal comma 2, il datore di lavoro può avvalersi di persone esterne all'azienda in possesso delle conoscenze professionali necessarie per integrare l'azione di prevenzione o protezione.".

2. L'art. 8, comma 5 del decreto legislativo n. 626/1994, è sostituito dal seguente:"5. L'organizzazione del servizio di prevenzione e protezione all'interno dell'azienda, ovvero dell'unità produttiva, è comunque obbligatoria nei seguenti casi: a) nelle aziende industriali di cui all'articolo 1 del decreto del Presidente della Repubblica 17 maggio 1988, n. 175 e successive modifiche, soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica, ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso; b) nelle centrali termoelettriche; c) negli impianti e laboratori nucleari; d) nelle aziende per la fabbricazione e il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni; e) nelle aziende industriali con oltre 200 dipendenti; f) nelle industrie estrattive con oltre 50 lavoratori dipendenti; g) nelle strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.".

3. L'art. 8, comma 6, del decreto legislativo n. 626/1994 è sostituito dal seguente:"6. Salvo quanto previsto dal comma 5, se le capacità dei dipendenti all'interno dell'azienda ovvero dell'unità produttiva sono insufficienti, il datore di lavoro può far ricorso a persone o servizi esterni all'azienda, previa consultazione del rappresentante per la sicurezza.".

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.