IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MPI 23.07.1996, n. 363

Art. 69 del C.C.N.L. del personale della scuola, recante «Indennità di funzioni superiori e di reggenza» Applicazione.

Com'è noto l'art. 69 del C.C.N.L. del personale della scuola stabilisce che:

«1. Al personale docente incaricato dell'ufficio di presidenza o di direzione e al docente vicario che sostituisce a tutti gli effetti il capo d'istituto per un periodo superiore a 15 giorni, nei casi di assenza o impedimento, nonché all'assistente amministrativo che sostituisce il direttore amministrativo o il responsabile amministrativo, negli stessi casi, è attribuita per l'intera durata dell'incarico o della sostituzione, una indennità pari al differenziale dei relativi livelli iniziali di inquadramento.

2. Qualora si dia luogo all'affidamento in reggenza degli uffici di cui al comma 1, ai titolari che assumono la reggenza è corrisposta una indennità di reggenza pari al cinquanta per cento di quella prevista per gli incarichi o le sostituzioni, così come definita nel comma medesimo. In tal caso, al docente vicario è corrisposta una indennità di pari importo».

Premesso che a parere dello scrivente l'attribuzione dell'indennità di reggenza, stante la dizione del comma 2 «così come definita nel comma medesimo», ossia nel comma 1, non può che seguire i medesimi criteri previsti per l'erogazione dell'indennità per funzioni superiori, si ritiene che dall'analisi del suindicato art. 69 possano trarsi le seguenti indicazioni operative:

Indennità per l'espletamento di funzioni superiori

1) al docente incaricato della presidenza è attribuita, per l'intera durata dell'incarico, un'indennità pari alla differenza tra gli stipendi iniziali d'inquadramento di docente e di preside previsti dalla tabella B) annessa al C.C.N.L.-scuola;

2) la stessa indennità è attribuita per i periodi di sostituzione superiori a 15 giorni e per l'intera durata della sostituzione, al docente vicario che sostituisce a tutti gli effetti il capo d'istituto, nei casi di assenza o impedimento nonché al responsabile amministrativo che sostituisce il direttore amministrativo e

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.