IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MPI 15.02.1996, n. 77

Fondo per la produttività collettiva e per il miglioramento dei servizi, art. 36 del CCNL - Anno 1995 - contratti decentrati di amministrazione n. 2/95 e n. 4/95 - Progetti di interesse locale: Contratti decentrati di sede - Progetti di interesse nazionale: assegnazione dei fondi - Relazioni sindacali.

Premessa

A seguito di precedenti note informative, si comunica che i provvedimenti autorizzativi la sottoscrizione dei contratti decentrati in oggetto sono stati restituiti, debitamente registrati dalla Corte dei conti. Con la sottoscrizione delle parti, i contratti di amministrazione divengono efficaci.

Da ciò consegue:

- la conferma della somma riservata a retribuire le particolari posizioni di lavoro già coperte dalle maggiorazioni del compenso incentivante di cui al .D.P.R. n. 344/83;

- l'attivazione della contrattazione decentrata di sede per i progetti d'interesse locale;

- l'assegnazione, sulla base dei dati acquisiti, delle quote spettanti ai singoli uffici per ciascuna tipologia di progetto d'interesse nazionale.

 

1. Retribuzione di particolari posizioni di lavoro (art. 36, comma 3)

Il contratto decentrato di amministrazione n. 2/95 ha previsto, limitatamente al secondo semestre 1995, e sempre che permangano i requisiti previsti, la conferma delle somme corrisposte nel primo semestre a titolo di maggiorazioni del compenso incentivante di cui al D.P.R. 344/83 per retribuire le particolari posizioni di lavoro già coperte dalle stesse maggiorazioni. Il contratto decentrato ha destinato a tale fine uno stanziamento determinato, su base previsionale, in L. 362.023.438.

Tenuto conto del carattere vincolante dell'entità globale delle risorse individuate, qualora il fabbisogno dovesse superare la predetta disponibilità, si procederà a ridurre, in proporzione, le quote individuali.

 

2. Contratto decentrato di sede e di ufficio periferico. Contenuti e procedure

Si ricorda preliminarmente che ogni altro contratto in sede decentrata deve essere preceduto dall'accordo sui contingenti di personale necessari a garantire i servizi minimi essenziali. Al riguardo, con nota prot. n. 187 del 30 gennaio 1996, è già stato notificato il contratto decentrato

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.