IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MPI 04.12.1996, n. 725

Domande di iscrizione alle scuole e istituti statali di ogni ordine e grado e di ammissione agli esami.

L'obiettivo di assicurare il puntuale inizio dell'anno scolastico impone che la serie degli adempimenti collegati all'avvio delle lezioni - formazioni delle classi e degli organici, razionalizzazioni degli istituti scolastici sul territorio, movimenti del personale ecc.. - sia conclusa con congruo anticipo rispetto al 1° settembre.

In tale ottica, particolare rilievo assume anche l'iscrizione degli alunni, che com'è noto, precede logicamente e operativamente tutte le fasi preparatorie dell'ordinato inizio dell'attività didattica.

In relazione a tanto, il termine delle iscrizioni, per l'anno scolastico 1997/98, è anticipato al 25 gennaio 1997. Tale termine deve intendersi valido anche:

- per i candidati privatisti in possesso dei requisiti per sostenere l'esame di licenza media, di qualifica, di maestro d'arte e per quelli in possesso dei requisiti per sostenere gli esami di idoneità alle classi successive alla prima e che intendono frequentare scuole statali.

Con l'occasione, nell'intento di offrire un quadro completo di riferimenti, si ritiene opportuno riportare di seguito gli altri termini, che pertanto sono confermati, di presentazione delle domande per l'iscrizione alle scuole in casi particolari e per l'ammissione agli esami:

- 15 luglio, per le iscrizioni ai corsi di scuola media per lavoratori, ai corsi serali presso gli istituti di istruzione secondaria superiore, nonché ai corsi interessati all'attuazione di progetti di sperimentazione finalizzati a favorire il rientro degli adulti nel sistema formativo.

- 31 gennaio, per la presentazione delle domande di ammissione agli esami di maturità, di licenza linguistica e di abilitazione all'insegnamento nelle scuole materne (sia per gli alunni interni sia per i candidati privatisti che abbiano compiuto o compiano il diciottesimo anno di età entro il 1° marzo);

- 20 marzo, per gli alunni interni che, cessando la frequenza delle lezioni prima del 15 marzo intendon

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.