IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MPI 01.08.1996, n. 450

ocenti idonei nei concorsi a cattedre nelle scuole medie banditi nel 1982, nominati in ruolo su posti DOA in esecuzione sentenze giurisdizionali.

Com'è noto, con la C.M. n. 122 in data 27 marzo 1996 sono state fornite istruzioni per assicurare il mantenimento in servizio per il corrente anno scolastico dei docenti idonei nei concorsi a cattedre nelle scuole medie banditi nel 1982, che sono stati nominati in ruolo a seguito delle favorevoli sentenze del TAR in ordine al riassorbimento dei posti DOA.

Nell'imminenza del termine dell'anno scolastico in corso, si pone l'esigenza di riesaminare attentamente la posizione del personale in questione.

Lo svolgimento del predetto esame, ad avviso dello scrivente, non può prescindere dalla valutazione di motivi e principi di pubblico interesse quali la salvaguardia della continuità didattica, la valorizzazione del patrimonio professionale acquisito dal personale di cui si tratta, in servizio da anni, la non configurabilità di aggravio di spesa, in quanto i docenti in parola occupano posti di organico, l'inesistenza di lesione di interessi di controinteressati, e non ultimo, la definizione di una situazione contenziosa che non può non avere ripercussioni su numerosi altri procedimenti amministrativi già definiti e in via di definizione.

Tenuto conto, peraltro, delle numerose pronunce giurisdizionali di I° e II° grado che accoglievano nel merito i ricorsi degli interessati, e che le più recenti pronunce del Consiglio di Stato attengono ad aspetti procedurali senza far venir meno le motivazioni sostanziali delle precedenti decisioni dello stesso Consiglio di Stato e dei TAR, considerato inoltre, che è emerso in sede parlamentare un atteggiamento favorevole ai docenti, e, che, parimenti in senso positivo si è espressa, al riguardo, l'Avvocatura Generale dello Stato, si può legittimamente configurare l'ipotesi di una soluzione in via amministrativa che veda il mantenimento in servizio dei docenti in parola, con contestuale conferma dei provvedimenti di nomina a suo tempo disposti, facendo, ovviamente salve eventuali posizioni di terzi acquisite a segui

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.