Tu sei qui: Home News 2018 maggio Biblioteche scolastiche: stanziamento MiBACT
Biblioteche scolastiche: stanziamento MiBACT News    

Biblioteche scolastiche: stanziamento MiBACT

È destinato alle biblioteche scolastiche il 30% del Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario, pari a 1 milione di euro annui, istituito nello stato di previsione del MiBACT a decorrere dal 2018.

Ai sensi del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50/2017 (art. 22, comma 7-quater), per potenziare il funzionamento dei sistemi bibliotecari locali, nello stato di previsione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo è istituito uno specifico Fondo con dotazione di 1 milione di euro annui a decorrere dall'anno 2018, destinato alla promozione della lettura, alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio librario, alla riorganizzazione e all'incremento dell'efficienza dei sistemi bibliotecari.

Con decreto MiBACT-MEF 23 marzo 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 maggio 2018, sono stabilite le modalità di ripartizione del suddetto Fondo:

  • 70% per il sostegno ai sistemi bibliotecari provinciali e comunali;
  • 30% per il sostegno delle biblioteche scolastiche, tenuto conto del ruolo fondamentale delle suddette biblioteche nel promuovere la lettura, con particolare riguardo agli utenti più giovani.

Le scuole interessate dovranno presentare, entro il 30 aprile di ciascun anno, apposita istanza, utilizzando la modulistica predisposta dal MiBACT, corredata da un progetto dettagliato degli interventi da realizzare, con indicazione puntuale dei tempi e dei costi previsti.

Il direttore generale biblioteche e istituti culturali valuta i progetti e ripartisce le risorse, sentito il competente direttore generale del Miur, fermo restando che ciascun beneficiario non potrà ricevere più del 10% dell'ammontare complessivamente destinato a tale finalità.

Le risorse del Fondo sono assegnate con decreto adottato entro il 30 giugno di ciascun anno.

I soggetti beneficiari presentano alla Direzione generale biblioteche e istituti culturali, entro il 31 marzo dell'anno successivo a quello dell'assegnazione, un rendiconto dettagliato sull'utilizzo delle risorse assegnate.

    24/05/2018 10:49