Tu sei qui: Home News 2018 gennaio Servizi di pulizia, manutenzione e decoro degli edifici scolastici
Servizi di pulizia, manutenzione e decoro degli edifici scolastici News    

Servizi di pulizia, manutenzione e decoro degli edifici scolastici

Indicazioni operative per l’attuazione delle nuove disposizioni previste dalla legge di bilancio 2018 in materia di prosecuzione dei servizi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli edifici scolastici, ed acquisto di servizi straordinari di pulizia, vigilanza ed ausiliariato, nel periodo di gennaio-agosto 2018.

La Legge di bilancio 2018 (art. 1, comma 687), nel prevedere un’apposita disciplina in materia di acquisto di servizi di pulizia aggiuntivi e di interventi di piccola manutenzione e decoro degli edifici scolastici, ha introdotto alcune importanti innovazioni che il Miur richiama nella nota 4 gennaio 2018 prot. n. 121, fornendo i primi indirizzi interpretativi e le indicazioni operative ai fini di una corretta attuazione.

Per consentire la regolare conclusione delle attività didattiche nell'a.s. 2017/18 e il regolare avvio delle stesse per l'a.s. 2018/19, e in attesa dell’attivazione di una nuova Convenzione Consip, che avverrà presumibilmente a settembre 2019, è estesa la validità dei contratti attuativi in essere presso le singole istituzioni scolastiche nei lotti in cui i predetti contratti attuativi siano scaduti o vengano a scadere nei prossimi mesi, ovvero la Convenzione Consip sia già scaduta, sia in scadenza nei prossimi mesi, non sia mai stata attivata, o sia stata risolta anteriormente al 24 aprile 2017.

Quindi per il periodo gennaio-agosto 2018 le istituzioni scolastiche destinatarie di accantonamenti nell’organico dei collaboratori scolastici potranno proseguire ad usufruire dell’erogazione del servizio di pulizia, entro il limite della risorsa già assegnata, mediante l’acquisizione del servizio dalle medesime ditte già destinatarie degli atti contrattuali e degli ordinativi di fornitura precedenti.

Le istituzioni scolastiche potranno continuare ad acquistare ulteriori servizi che ricomprendono non solo, come è avvenuto sino ad ora, gli interventi di decoro e piccola manutenzione degli edifici scolastici ma anche ulteriori servizi aggiuntivi e straordinari, già previsti dalla Convenzione Consip, di pulizia, ausiliariato e vigilanza. Per la copertura finanziaria di questo ulteriore fabbisogno, aggiuntivo rispetto agli ordinari servizi di pulizia acquistabili dalle istituzioni scolastiche destinatarie di accantonamenti di organico, la legge di bilancio, al comma 4, ha stanziato le risorse finanziarie necessarie che vanno ad incrementare i limiti di spesa previsti.

L’acquisto di tale tipologia di servizi, che potrà essere effettuato da tutte le istituzioni scolastiche del territorio, indipendentemente dalla presenza di accantonamenti nell’organico dei collaboratori, deve corrispondere ad una specifica e documentabile esigenza straordinaria dell’istituzione scolastica, che non può essere soddisfatta facendo ricorso alle risorse umane e finanziarie ordinarie già assegnate.

A tal fine, secondo le indicazioni specificate nella suddetta nota, si potrà fare riferimento agli uffici scolastici regionali competenti i quali coordineranno la realizzazione di tali acquisti da parte delle istituzioni scolastiche ponendo in essere le necessarie azioni di supporto.

    08/01/2018 10:48