Tu sei qui: Home News 2017 marzo Gite scolastiche in sicurezza: collaborazione Miur-Polizia Stradale
Gite scolastiche in sicurezza: collaborazione Miur-Polizia Stradale News    

Gite scolastiche in sicurezza: collaborazione Miur-Polizia Stradale

Si rinnova la collaborazione tra il Miur e la Polizia di Stato per quanto riguarda i viaggi di istruzione. Alla presentazione dell’iniziativa “Gite scolastiche in sicurezza”, che si è tenuta il 2 marzo scorso al Miur, sono intervenuti il Sottosegretario Gabriele Toccafondi, il Capo Dipartimento Rosa De Pasquale, e il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno.

Il Miur ha avviato, a partire dallo scorso anno scolastico, una proficua collaborazione con la Polizia Stradale, al fine di assicurare alle istituzioni scolastiche che ne fanno richiesta, un servizio di controllo sia prima della partenza che in itinere sui mezzi di trasporto dedicati alle visite di istruzione. Con nota 24 febbraio 2017, prot. n. 990 il Miur comunica il rinnovo della collaborazione .

La richiesta di intervento della Polizia Stradale non è obbligatoria, ma si configura come una possibilità, determinata dalle valutazioni di ciascuna istituzione scolastica, che potrà avanzare la richiesta di controllo che potrà essere effettuata anche attraverso il modulo allegato.

Detta richiesta di intervento della sezione della Polizia Stradale della provincia, dove ha sede la scuola, può essere effettuata per segnalare il viaggio e per agevolare la programmazione dei controlli, lungo l'itinerario, che saranno effettuati a campione. Potrà, inoltre, essere richiesto, prima della partenza, l'intervento della Polizia Locale o della sezione Stradale della provincia di appartenenza per un controllo del mezzo di trasporto e per la verifica dell'idoneità del veicolo e del conducente.

Per quanto attiene alla scelta della ditta a cui affidare il viaggio, si richiamano le indicazioni già fornite dalla Polizia Stradale nel 2016 e relative alla documentazione che deve essere richiesta al momento della stipula del contratto.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, il Miur e la Polizia di Stato hanno diramato informazioni utili alle istituzioni scolastiche per l’organizzazione in sicurezza delle gite, con indicazioni basilari sulla scelta e la regolarità delle imprese di trasporto, sull’idoneità del conducente e sulle condizioni generali dei veicoli, al fine di garantire un sereno svolgimento dei viaggi d’istruzione.

Sono stati presentati anche i risultati dei controlli dello scorso anno. Nel 2016 la Polizia Stradale ha impiegato 10.615 pattuglie per il controllo di 15.546 autobus (di cui 10.126 su richiesta delle scuole), pari al 15% circa del parco veicolare in Italia, rilevando irregolarità su 2.549 veicoli (1.287 di quelli controllati su richiesta delle scuole).

Le principali violazioni accertate hanno riguardato irregolarità documentali (2.117 violazioni); inefficienza dei dispositivi di equipaggiamento quali, ad esempio, pneumatici lisci, cinture di sicurezza guaste, fari rotti ecc. (624 violazioni); mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo (449 violazioni); eccesso di velocità (262 violazioni); carte di circolazione ritirate (68); patenti di guida ritirate (46) e omessa revisione (36).

    07/03/2017 12:03