Tu sei qui: Home News 2017 febbraio Alternanza scuola-lavoro: intesa Miur-Unioncamere
Alternanza scuola-lavoro: intesa Miur-Unioncamere News    

Alternanza scuola-lavoro: intesa Miur-Unioncamere

Diffuso in data 23 febbraio il Protocollo d’intesa tra Miur e Unioncamere che istituisce il Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro. Finalità dell’intesa, di durata triennale, è quella di rafforzare i rapporti tra scuola e mondo del lavoro, creando uno strumento che consenta di individuare agevolmente imprese ed enti disponibili all'attivazione dei percorsi.

Il Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro, previsto dalla legge Buona Scuola (art. 1, co. 41), è ufficilamente istituito con Protocollo d'intesa Miur-Unioncamere 12 dicembre 2016, prot. n. 65. Ha come finalità quella di favorire l’individuazione, da parte dei dirigenti scolastici e dei responsabili degli enti formativi, delle imprese e degli enti pubblici e privati disponibili all’attivazione dei percorsi di alternanza scuola lavoro e di apprendistato di primo e terzo livello, nonché la stipula di apposite convenzioni, per potenziare il raccordo tra scuola e mondo del lavoro.

A questo scopo è attivato il portale www.scuolalavoro.registroimprese.it, realizzato dalle Camere di commercio, d’intesa con Miur, Ministero dell’Economia e delle finanze e Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Il Registro si articola in due componenti:

  • un’area, aperta e consultabile gratuitamente, in cui sono visibili le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili a svolgere i percorsi di alternanza scuola lavoro e apprendistato. Per ciascuna impresa o ente il Registro riporta il numero massimo di studenti ammissibili, e i periodi dell'anno in cui è possibile svolgere i percorsi;
  • una sezione speciale che consente la condivisione, nel rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali, delle informazioni relative all'anagrafica, all’attività svolta, ai soci e agli altri collaboratori, al fatturato, al patrimonio netto, al sito internet e ai rapporti con gli altri operatori della filiera, delle imprese che attivano percorsi di alternanza o di apprendistato.

Il Registro contiene i dati anagrafici identificativi dei soggetti che forniscono percorsi di alternanza scuola lavoro e apprendistato, e facilita l’accesso alle informazioni permettendo una più approfondita conoscenza delle strutture ospitanti, al fine di agevolare l’incontro tra le imprese e gli enti, pubblici e privati e le istituzioni scolastiche.

Il dirigente scolastico o il responsabile dell'istituzione formativa che accede al Registro individua le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili all'attivazione dei percorsi di alternanza scuola lavoro e apprendistato, per la successiva stipula di apposite convenzioni o contratti, anche finalizzati a favorite l'orientamento scolastico e universitario dello studente.

Al fine di promuovere l’attivazione delle iniziative previste dall’intesa, monitorare la realizzazione degli interventi e proporre gli opportuni adeguamenti per il miglioramento dei risultati, è istituito un Comitato paritetico, composto da quattro componenti, con il compito di approfondire le tematiche legate alla promozione del Registro come strumento di trasparenza e di collaborazione tra il sistema educativo di istruzione e formazione, e quello delle imprese e degli enti.

Il Comitato curerà l’attuazione dell’intesa, e in particolare:

  • il più efficace funzionamento del Registro;
  • la verifica dei requisiti di accesso ad eventuali agevolazioni, contributi e forme di premialità a favore delle imprese e degli enti pubblici e privati iscritti;
  • il monitoraggio degli aspetti economici connessi all’iscrizione nel Registro;
  • il supporto tecnico per l’aggiornamento delle istruzioni.
    24/02/2017 12:16