Tu sei qui: Home News 2017 dicembre Funzionamento CPIA: indicazioni
Funzionamento CPIA: indicazioni News    

Funzionamento CPIA: indicazioni

Accordi da rinnovare, adempimenti e disposizioni agli Uffici Scolastici Regionali per garantire il regolare funzionamento dei CPIA nell’a.s. 2017/2018 nel rispetto dei nuovi assetti organizzativi e didattici.

Al fine di garantire il regolare funzionamento dei CPIA nell’a.s. 2017/2018 nel rispetto dei nuovi assetti organizzativi e didattici, con nota 6 dicembre 2017, prot. n. 16417 il Miur invita i direttori degli UU.SS.RR. a predisporre per tempo tutti i necessari atti utili al riguardo, anche in considerazione delle eventuali modifiche ed integrazioni intervenute a seguito dei nuovi piani di dimensionamento relativi all’a.s. 2017/2018 e delle innovazioni introdotte dalla L.107/15.

In particolare la nota indica gli Accordi per i quali si rende necessario predisporre quanto prima il perfezionamento e/o l’aggiornamento e/o il rinnovo.

Successivamente si indicano di seguito alcune disposizioni, già impartite con precedenti note, che si intendono confermate anche per l’a.s. 2017/2018: Patto Formativo Individuale; Esame di stato conclusivo dei Percorsi di istruzione degli adulti di primo livello primo periodo didattico; Valutazione periodica e finale, valutazione intermedia, ammissione agli esami di stato e validità dell’anno scolastico relativamente ai Percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello.

Si segnalano, infine, alcuni adempimenti:

  • autorizzazione all’effettivo funzionamento per i percorsi di cui all’art.4, co. 7 del dPR 263/12, che è disposta dagli UU.SS.RR. solo a seguito del decreto ministeriale con il quale sono definiti i relativi piani di studio, che possono essere attivati solo ed esclusivamente nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa.
  • attivazione per l’a.s. 2017/2018 di un numero contenuto e comunque non superiore ad una sola Aula Agorà per ciascun CPIA, per lo svolgimento di attività sincrone (conferenze on line) fra docente presente nelle sedi dei CPIA e gruppi di livello presenti nelle aule a distanza, previo opportune verifiche ai fini dell’autorizzazione all’effettiva attivazione.
  • predisposizione di tutti gli atti necessari alla rilevazione degli specifici interventi utili al proseguimento degli studi nel relativo secondo periodo didattico: le istituzioni scolastiche dove sono incardinati i percorsi di secondo livello possono consentire agli adulti che hanno richiesto l’iscrizione ad un primo periodo didattico dei percorsi di secondo livello non attivo in organico di frequentare comunque le attività di ampliamento predisposte dalle istituzioni medesime attivando specifici interventi opportunamente monitorati dagli UU.SS.RR.
    19/12/2017 10:51