Tu sei qui: Home Legislazione e dottrina Indice cronologico 2018 gennaio Nota MIUR 09.01.2018, prot. n. 350
Nota MIUR 09.01.2018, prot. n. 350 Legislazione e dottrina    

Nota MIUR 09.01.2018, prot. n. 350

Circolare ministeriale del 13 novembre 2017, n. 14659, "Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2018/2019" - Trasmissione allegati A, B e C.

Si fa riferimento alla circolare ministeriale del 13 novembre 2017, n. 14659, avente per oggetto "Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2018/2019" e si inviano il modello per l'iscrizione alla scuola dell'infanzia (Allegato A), il modulo per l'esercizio del diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica (Allegato B) e il modulo integrativo per le scelte degli alunni che non si avvalgono dell'insegnamento della religione cattolica (allegato C), con preghiera di tempestiva trasmissione alle istituzioni scolastiche interessate.

In particolare, si rappresenta che l'eventuale personalizzazione del modello di cui all'allegato A, che conterrà comunque le informazioni richieste nella detta scheda, viene effettuata direttamente dalle istituzioni scolastiche sulla base di specifica delibera del Consiglio di istituto, che si attiene, tra l'altro, a quanto precisato nella circolare ministeriale in oggetto indicata in merito alla individuazione delle ulteriori richieste di informazioni alle famiglie.

Si coglie l'occasione per ricordare che il decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, recante "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci", ha introdotto, come noto, importanti disposizioni normative relative agli adempimenti vaccinali previsti per le iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado. Infatti, ai sensi dell'articolo 3 del suddetto decreto legge, i dirigenti scolastici sono tenuti a richiedere, all'atto della domanda di iscrizione del minore, ai genitori esercenti la responsabilità genitoriale, ai tutori o ai soggetti affidatari la presentazione della documentazione di cui all'art. 3, comma 1, del predetto decreto legge. La suddetta documentazione dovrà essere presentata all'istituzione scolastica che ha accettato l'iscrizione.

La documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni può essere sostituita dalla dichiarazione resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; in tal caso, la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni deve essere presentata entro il 10 luglio 2018.

Codesti Uffici scolastici regionali vorranno tenere informate le istituzioni scolastiche sulle vigenti disposizioni, affinché i dirigenti scolastici possano provvedere in conformità delle stesse.

 

Allegato A - Domanda di iscrizione alla scuola dell'infanzia

Al Dirigente scolastico del ... ... ... ... ... ... ... ... (denominazione dell'istituzione scolastica)

...l... sottoscritt ... ... ... ... ... ... ... ... (cognome e nome)

in qualità di |_| genitore/esercente la responsabilità genitoriale |_| tutore |_| affidatario,

CHIEDE

l'iscrizione del... bambin... ... ... ... ... ... ... ... ... (cognome e nome)

a codesta scuola dell'infanzia ... ... ... ... ... ... ... ... (denominazione della scuola) per l'a.s. 2018-19

chiede di avvalersi,

sulla base del piano triennale dell'offerta formativa della scuola e delle risorse disponibili, del seguente orario:

|_| orario ordinario delle attività educative per 40 ore settimanali

oppure

|_| orario ridotto delle attività educative con svolgimento nella fascia del mattino per 25 ore settimanali

oppure

|_| orario prolungato delle attività educative fino a 50 ore alla settimana

chiede altresì di avvalersi:

|_| dell'anticipo (per i nati entro il 30 aprile 2016) subordinatamente alla disponibilità di posti e alla precedenza dei nati che compiono tre anni entro il 31 dicembre 2018.

In base alle norme sullo snellimento dell'attività amministrativa, consapevole delle responsabilità cui va incontro in caso di dichiarazione non corrispondente al vero,

dichiara che

- ...l... bambin... ... ... ... ... ... ... ... ... (cognome e nome) ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... (codice fiscale)

- è nat... a ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... il ... ... ... ... ... ... ... ...

- è cittadino |_| italiano |_| altro (indicare nazionalità) ... ... ... ... ... ... ... ...

- è residente a ... ... ... ... ... ... ... ... (prov.) ... ... ... ...

- Via/piazza ... ... ... ... ... ... ... ... n. ... ... ... ... tel. ... ... ... ... ... ... ... ...

Firma di autocertificazione* ... ... ... ... ... ... ... ...

(Legge 127 del 1997, d.P.R. 445 del 2000) da sottoscrivere al momento della presentazione della domanda alla scuola

* Alla luce delle disposizioni del codice civile in materia di filiazione, la richiesta di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. Qualora la domanda sia firmata da un solo genitore, si intende che la scelta dell'istituzione scolastica sia stata condivisa.

Il sottoscritto, presa visione dell'informativa resa dalla scuola ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo n.196 del 2003, dichiara di essere consapevole che la scuola presso la quale il bambino risulta iscritto può utilizzare i dati contenuti nella presente autocertificazione esclusivamente nell'ambito e per i fini istituzionali propri della Pubblica Amministrazione (decreto legislativo 30.6.2003, n. 196 e regolamento ministeriale 7.12.2006, n. 305).

Data / Presa visione *

... ... ... ... / ... ... ... ... ... ... ... ...

... ... ... ... / ... ... ... ... ... ... ... ...

* Alla luce delle disposizioni del codice civile in materia di filiazione, la richiesta di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. Qualora la domanda sia firmata da un solo genitore, si intende che la scelta dell'istituzione scolastica sia stata condivisa.

Allegato B - Modulo per l'esercizio del diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica

Alunno ... ... ... ... ... ... ... ...

Premesso che lo Stato assicura l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole di ogni ordine e grado in conformità all'Accordo che apporta modifiche al Concordato Lateranense (art. 9.2), il presente modulo costituisce richiesta dell'autorità scolastica in ordine all'esercizio del diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica.

La scelta operata all'atto dell'iscrizione ha effetto per l'intero anno scolastico cui si riferisce e per i successivi anni di corso in cui sia prevista l'iscrizione d'ufficio, fermo restando, anche nelle modalità di applicazione, il diritto di scegliere ogni anno se avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica.

Scelta di avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica |_|

Scelta di non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica |_|

Data / Firma*

... ... ... ... / ... ... ... ... ... ... ... ...

... ... ... ... / ... ... ... ... ... ... ... ...

*Studente della scuola secondaria di secondo grado ovvero genitori/chi esercita la responsabilità genitoriale/tutore/affidatario, per gli allievi delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di I grado (se minorenni).

Alla luce delle disposizioni del codice civile in materia di filiazione, la scelta, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. Qualora la domanda sia firmata da un solo genitore, si intende che la scelta sia stata comunque condivisa.

Data ... ... ... ...

Scuola ... ... ... ... ... ... ... ... Sezione ... ... ... ...

Art. 9.2 dell'Accordo, con protocollo addizionale, tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede firmato il 18 febbraio 1984, ratificato con la legge 25 marzo 1985, n. 121, che apporta modificazioni al Concordato Lateranense dell'11 febbraio 1929:

"La Repubblica Italiana, riconoscendo il valore della cultura religiosa e tenendo conto che i principi del cattolicesimo fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano, continuerà ad assicurare, nel quadro delle finalità della scuola, l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche non universitarie di ogni ordine e grado.

Nel rispetto della libertà di coscienza e della responsabilità educativa dei genitori, è garantito a ciascuno il diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi di detto insegnamento.

All'atto dell'iscrizione gli studenti o i loro genitori eserciteranno tale diritto, su richiesta dell'autorità scolastica, senza che la loro scelta possa dar luogo ad alcuna forma di discriminazione".

N.B. I dati rilasciati sono utilizzati dalla scuola nel rispetto delle norme sulla privacy, di cui al d.lgs. 196 del 2003 e al regolamento definito con decreto ministeriale 7 dicembre 2006, n. 305

Allegato C - Modulo integrativo per le scelte degli alunni che non si avvalgono dell'insegnamento della religione cattolica

Allievo ... ... ... ... ... ... ... ...

La scelta operata ha effetto per l'intero anno scolastico cui si riferisce.

a) attività didattiche e formative |_|

b) attività di studio e/o di ricerca individuali con assistenza di personale docente |_|

c) libera attività di studio e/o di ricerca individuali senza assistenza di personale docente (solo per gli studenti degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado) |_|

d) non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione cattolica |_|

(La scelta si esercita contrassegnando la voce che interessa)

Firma Studente: ... ... ... ... ... ... ... ...

... ... ... ... ... ... ... ...

Controfirma dei genitori/chi esercita la responsabilità genitoriale/tutore/affidatario, dell'alunno minorenne frequentante un istituto di istruzione secondaria di II grado che abbia effettuato la scelta di cui al punto D), cui successivamente saranno chieste puntuali indicazioni per iscritto in ordine alla modalità di uscita dell'alunno dalla scuola, secondo quanto stabilito con la c.m. n. 9 del 18 gennaio 1991.

Alla luce delle disposizioni del codice civile in materia di filiazione, la scelta, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. Qualora sia firmata da un solo genitore, si intende che la scelta sia stata comunque condivisa.

Data ... ... ... ... ... ... ... ...

N.B. I dati rilasciati sono utilizzati dalla scuola nel rispetto delle norme sulla privacy, di cui al d. lgs. 196 d.lgs. 2003 e al Regolamento definito con decreto ministeriale 7 dicembre 2006, n. 305.

Ricerca norme mediante:


Inserire alcuni estremi del documento e fare click su cerca. Verranno forniti un massimo di 150 risultati.

Data:

Inserire i termini da cercare e fare click su cerca

e o frase

Selezionare la voce su cui effettuare la ricerca e fare click su cerca

Carta del Docente