Tu sei qui: Home Legislazione e dottrina Indice cronologico 2018 febbraio Determinazione AgID 12.02.2018, n. 36
Determinazione AgID 12.02.2018, n. 36 Legislazione e dottrina    

Determinazione AgID 12.02.2018, n. 36

Riorganizzazione del dominio di secondo livello (sld) ".gov.it".

Il Direttore Generale

Visti gli articoli 19 (Istituzione dell'Agenzia per l'Italia Digitale), 21 (Organi e statuto), 22 (Soppressione di DigitPA e dell'Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l'innovazione; successione dei rapporti e individuazione delle effettive risorse umane e strumentali) del decreto legge n. 83 del 22 giugno 2012, recante "Misure urgenti per la crescita del Paese", convertito, con modificazioni, nella legge n. 134 del 7 agosto 2012 e s.m.i. e l'articolo 14-bis (Agenzia per l'Italia digitale) del decreto legislativo n.82 del 7 marzo 2005 (Codice dell'amministrazione digitale) e s.m.i.;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'8 gennaio 2014 (pubblicato sulla GURI n. 37 del 14 febbraio 2014), che ha approvato lo Statuto dell'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID);

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 aprile 2015, registrato alla Corte dei conti in data 10 giugno 2015 al n. 1574, con il quale il dott. Antonio Francesco Maria Samaritani è stato nominato, per la durata di un triennio, Direttore Generale dell'Agenzia per l'Italia Digitale con decorrenza dalla data del predetto decreto;

Vista la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 maggio 2002 istitutiva del dominio ".gov.it";

Vista la direttiva n. 8 del 2009 del Ministro per l'Innovazione e le tecnologie che prevede per le Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165 del 2001, l'iscrizione al dominio ". gov.it" dei siti che esse intendono mantenere attivi;

Visto il DPCM 31 maggio 2017 (Piano Triennale per l'informatica 2017-2019) che all'Allegato, sezione "Linee di azione", recita: "AgID emana le disposizioni per il riordino del dominio "gov.it", al fine di riorganizzarlo con una segmentazione che risponda a criteri internazionali e consenta di raggruppare i siti delle amministrazioni centrali.";.

Visto che il dominio di secondo livello (SLD) ".gov", quando utilizzato, individua in ambito UE e USA (come primo livello) unicamente le amministrazioni centrali dello Stato, con l'eccezione del Regno Unito, e non già indistintamente qualunque amministrazione pubblica centrale e locale comprese le istituzioni scolastiche (per le quali è utilizzato il SLD ".edu") come invece avviene oggi in Italia;

Considerata La necessità di aggiornare e di ottimizzare il processo di registrazione allineandolo alle politiche di gestione dei nomi a dominio vigenti nell'Unione europea;

Vista la nota del Responsabile dell'Area "Soluzioni per la pubblica amministrazione" firmata in data 16 novembre 2017 che, in attuazione di quanto previsto nel Piano Triennale per l'informatica 2017-2019, già richiamato, propone l'assegnazione del dominio "gov.it" alle sole amministrazioni centrali dello Stato ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e successive modificazioni, escludendo l'assegnazione del dominio "gov.it alle istituzioni scolastiche e alle pubbliche amministrazioni territoriali;

Ritenuto di approvare tale proposta;

Determina

Punto 1

1. L'assegnazione dei domini di terzo livello nel dominio ".gov.it" è riservato alle sole amministrazioni centrali dello Stato indicate all'elenco delle amministrazioni pubbliche individuate ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e successive modificazioni e pubblicate annualmente in G.U.

Punto 2

1. I sottodomini di terzo livello sotto il dominio ".gov.it" utilizzati dalle pubbliche amministrazioni che non rientrano fra quelle definite all'art.1 potranno essere utilizzati fino al 30/06/2018. Dal 1/7/2018 al 31/12/2018 verrà mantenuta la configurazione dei DNS al fine di preservare l'accesso ai servizi con gli URL obsoleti.

2. Le pubbliche amministrazioni territoriali e scolastiche che utilizzano attualmente il nome a dominio ".gov.it" si adeguano a quanto indicato nel precedente comma entro un anno solare dalla data di emissione della presente Determinazione.

3. A far data da 30 gg. solari a partire dalla pubblicazione della presente determina, l'Agenzia per l'Italia Digitale non provvede a registrare ulteriormente alcun dominio ".gov.it" con l'esclusione delle amministrazioni di cui al Punto 1

Punto 3

1. L'Agenzia per l'Italia Digitale verifica che i soggetti richiedenti l'attribuzione del SLD ".gov.it" rispettino le norme relative alla qualità dei propri siti web in termini di accessibilità, trasparenza, usabilità, formato standard dei siti istituzionali secondo le indicazioni contenute nel sito http://design.italia.it/ al fine di procedere all'effettiva attribuzione.

2. L'infrastruttura ICT utilizzata per l'implementazione dei siti e dei servizi è conforme alle Misure Minime di sicurezza ICT per le pubbliche amministrazioni. Le applicazioni sono immuni almeno per i Top 10 Risk di OWASP correnti. I siti ed i servizi sono sottoposti a Vulnerability Assessment e Penetration Test prima di essere posti in esercizio, dopo ogni modifica significativa e comunque almeno ogni due anni.

3. Ove incorresse la perdita dei requisiti di qualità di cui ai precedenti commi per modifiche ai siti web stessi, l'Agenzia per l'Italia digitale provvederà alla sospensione dell'utilizzo del SLD ".gov.it" fino al nuovo adeguamento alle norme citate. Ove tale adeguamento non dovesse essere apportato entro le modalità definite al successivo Punto 4, l'Agenzia provvederà alla definitiva cancellazione del dominio.

Punto 4

1. L'Agenzia per l'Italia Digitale effettua il controllo dei nuovi domini con cadenza biennale a partire dalla data di attribuzione cui è stato attribuito il SLD ".gov.it" al fine di verificare il mantenimento dei requisiti di qualità indicati al Punto 3.

2. Per i domini delle amministrazioni di cui al Punto 1, registrati precedentemente alla presente Determina, l'Agenzia effettua la verifica a partire dalle date indicate per ogni amministrazione nell'Allegato 1 con reiterazione biennale.

3. L'Agenzia per l'Italia digitale invia un Rapporto di valutazione biennale alle amministrazioni interessate. Ove nel Rapporto di valutazione fossero verificate perdite di requisiti di qualità, l'amministrazione interessata deve correggere le anomalie riscontrate seguendo le indicazioni dell'Agenzia entro e non oltre il termine riportato nel Rapporto stesso.

4. In mancanza di adeguamento entro i termini di cui al comma 3 del presente Punto, l'Agenzia provvede alla sospensione del dominio per un periodo pari a 60 giorni solari. Se, alla scadenza degli ulteriori 60 giorni di cui al comma precedente, l'amministrazione non abbia provveduto alla correzione delle anomalie indicate nel Rapporto, l'Agenzia provvede alla cancellazione definitiva del dominio. In tal caso l'amministrazione, per acquisire nuovamente il dominio SLD ".gov.it", è tenuta ad una nuova procedura di richiesta di registrazione.

 

Allegato 1 - Date di prima verifica dei domini istituzionali e tematici delle amministrazioni già registrati al dominio ".gov.it"

Amministrazioni Data di verifica
Agenzia delle Entrate - Riscossione marzo 2018
Agenzia Italiana per La Cooperazione allo Sviluppo marzo 2018
Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali - AGENAS marzo 2018
Agenzia Nazionale per La Sicurezza Delle Ferrovie marzo 2018
Agenzia per La Coesione Territoriale marzo 2018
Agenzia per L'Italia Digitale aprile 2018
Avvocatura dello Stato aprile 2018
Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria aprile 2018
Dipartimento della Funzione Pubblica aprile 2018
Ente Nazionale per Il Microcredito aprile 2018
Ente Nazionale per l'Aviazione Civile - ENAC aprile 2018
FormezPA Centro Formazione e Studi maggio 2018
Guardia di Finanza maggio 2018
ICE - Agenzia per la Promozione all'estero e l'Internazionalizzazione delle Imprese Italiane maggio 2018
Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro - INAIL maggio 2018
Istituto Nazionale Previdenza Sociale - INPS maggio 2018
Istituto Superiore di Sanità - ISS maggio 2018
Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale maggio 2018
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale maggio 2018
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo giugno 2018
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali giugno 2018
Ministero della Giustizia giugno 2018
Ministero della Salute giugno 2018
Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare giugno 2018
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti giugno 2018
Ministero delle infrastrutture e trasporti giugno 2018
Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali luglio 2018
Ministero dell'Economia e delle Finanze luglio 2018
Ministero dell'Interno luglio 2018
Ministero dello Sviluppo Economico luglio 2018
Vigili del fuoco luglio 2018

Ricerca norme mediante:


Inserire alcuni estremi del documento e fare click su cerca. Verranno forniti un massimo di 150 risultati.

Data:

Inserire i termini da cercare e fare click su cerca

e o frase

Selezionare la voce su cui effettuare la ricerca e fare click su cerca

Carta del Docente