Tu sei qui: Home Legislazione e dottrina Indice cronologico 2012 febbraio Circolare INPS 16.02.2012, n. 23
Circolare INPS 16.02.2012, n. 23 Legislazione e dottrina    

Circolare INPS 16.02.2012, n. 23

Trasmissione telematica delle certificazioni di malattia all'Inps. Ulteriori servizi per la consultazione degli attestati di malattia.

1. Servizi per gli intermediari delle aziende private

In attuazione a quanto previsto dalla circolare 117 del 2011 è stata estesa agli intermediari la possibilità, già concessa ai datori di lavoro (cfr circolari n. 60 e n. 119 del 2010), di consultare gli attestati di malattia attraverso il:

- Sistema di invio dell'attestato con PEC.

La richiesta di utilizzo del servizio deve essere inoltrata all'indirizzo di Posta certificata di una Struttura territoriale Inps tra quelle con le quali le Aziende rappresentate dall'intermediario si rapportano contributivamente. La richiesta, che deve essere inviata utilizzando lo stesso indirizzo di PEC al quale dovranno essere destinati gli attestati di malattia dei lavoratori, deve contenere i dati anagrafici dell'intermediario, completi di codice fiscale, e l'elenco delle matricole aziendali per le quali si richiede il servizio.

- Sistema di accesso con PIN.

Le attestazioni di malattia relative ai certificati trasmessi dal medico curante, sono disponibili mediante accesso con PIN al portale INPS www.inps.it - servizi on-line.

I sistemi appena descritti sono resi disponibili agli intermediari muniti di delega generale, da parte del datore di lavoro, allo svolgimento di tutti gli adempimenti in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale nei confronti dell'Inps e che abbiano comunicato l'esistenza di tale delega all'Istituto nelle modalità indicate con la circolare n. 28/2011. Nel caso in cui invece gli intermediari siano anche titolari di un rapporto di lavoro dipendente, presso un'azienda diversa da quella rappresentata, e vengano delegati dal proprio datore di lavoro alla consultazione degli attestati di malattia dei dipendenti di tale azienda, occorre procedere come indicato nelle circolari n. 60 e n. 119/2010 essendo necessaria apposita delega personale da parte del suddetto datore di lavoro.

I delegati aziendali abilitati alla consultazione degli attestati di malattia e i soggetti abilitati (delegati aziendali e intermediari) alla ricezione dell'attestato di malattia via PEC debbono comunicare tempestivamente la cessazione o sospensione dell'attività in modo che l'Inps possa provvedere alla revoca dell'abilitazione.

 

2. Servizi per gli intermediari e per i datori di lavoro del settore agricolo

Ai datori di lavoro agricoli e agli intermediari che hanno ottenuto l'autorizzazione a svolgere gli adempimenti contributivi per conto delle aziende agricole (circolare n. 110/2009) - per i quali non è applicabile quanto previsto al punto 1 del messaggio 18367 del 27/09/2011 in quanto effettuano il versamento dei contributi con il modello DMAG - vengono resi disponibili i servizi di cui al punto precedente per consultare gli attestati di malattia degli operai con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (c.d. OTI).

I servizi messi a disposizione (PEC e accesso al portale con PIN) devono essere richiesti secondo le modalità già descritte nelle circolari n. 60 e n. 119 del 2010. Si precisa che nella domanda deve essere indicato il codice fiscale o la partita iva dell'azienda per la quale viene effettuato il versamento contributivo trimestrale (DMAG).

I datori di lavoro e/o l'intermediario in possesso di PIN e/o di abilitazione alla ricezione dell'attestato di malattia via PEC sono tenuti a comunicare tempestivamente la cessazione o sospensione dell'attività in modo che l'Inps possa provvedere alla revoca dell'abilitazione.

 

3. Servizi per gli intermediari delle Amministrazioni Pubbliche

Gli intermediari delle Amministrazioni Pubbliche possono presentare richiesta di accesso ai servizi tramite PIN e di invio degli attestati con PEC inoltrando richiesta corredata di delega, ad una sede INPS, come indicato nelle circolare n. 60 e n. 119 del 2010.

Tali soggetti sono tenuti a comunicare tempestivamente la cessazione o sospensione dell'attività in modo che l'Inps possa provvedere alla revoca dell'abilitazione.

 

4. Servizi per il cittadino

È stato reso operativo un nuovo servizio che consente al lavoratore di richiedere che il numero di protocollo dei propri certificati di malattia sia inviato via SMS ad un numero telefonico da lui indicato.

Tale servizio può essere attivato:

- per i cittadini in possesso di PIN, selezionando la nuova funzionalità introdotta nel menu della consultazione dei certificati di malattia;

- inoltrando richiesta tramite posta certificata rilasciata in base alle norme del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 maggio 2009 (www.postacertificata.gov.it). La richiesta deve essere inoltrata all'indirizzo di Posta Certificata di una struttura territoriale Inps indicando i propri dati anagrafici completi di codice fiscale e del numero telefonico.

 

5. Istruzioni procedurali per le sedi

Per la gestione delle nuove richieste è stata aggiornata la procedura, disponibile sul sito Intranet - Processi - Prestazioni a sostegno del reddito, con l'introduzione di nuove opzioni per:

- gestire le richieste di inoltro degli attestati di malattia via PEC pervenute dagli intermediari delle aziende che operano con il sistema UNIEMENS;

- gestire le richieste di inoltro degli attestati di malattia via PEC pervenute dagli intermediari e dai datori di lavoro delle aziende agricole che operano con il sistema DMAG;

- gestire le deleghe degli intermediari delle Amministrazioni Pubbliche;

- gestire le richieste di inoltro del numero di protocollo via SMS pervenute dai cittadini.

Le modalità operative sono identiche a quelle relative alle funzioni indicate nella circolare n.119/2010.

Le richieste di revoca delle abilitazioni sono da gestire attivando le stesse funzioni di registrazione della delega ma impostando lo stato della stessa a "disattivo" e selezionando il campo specifico di revoca.

 

Ricerca norme mediante:


Inserire alcuni estremi del documento e fare click su cerca. Verranno forniti un massimo di 150 risultati.

Data:

Inserire i termini da cercare e fare click su cerca

e o frase

Selezionare la voce su cui effettuare la ricerca e fare click su cerca